img: Gruppo Elio Altieri - Box

Gruppo Elio Altieri

Le uscite proposte dalla Sezione di Orbassano sono rivolte ai soci del Club Alpino Italiano in regola con il tesseramento annuale.

Il programma delle uscite prevede un crescendo di difficoltà; si consiglia pertanto la partecipazione sin dalle uscite iniziali, in modo da avere una preparazione adeguata per le successive uscite di carattere più impegnativo.

L’ammissione all’uscita è subordinata al giudizio dei responsabili dell’escursione. Gli accompagnatori saranno presenti in sede il giovedì sera antecedente l’uscita per fornire chiarimenti sul percorso e sull’attrezzatura occorrente.
La conduzione delle escursioni è affidata ai responsabili ed agli accompagnatori da essi indicati; tutti i partecipanti sono tenuti ad osservarne le disposizioni.

Non saranno più ammesse alle uscite successive le persone che con il loro comportamento, in violazione al presente Regolamento e/o alle disposizioni degli accompagnatori, compromettano il buon esito dell’uscita.

Ai responsabili è riservata la facoltà di annullare l’uscita per le avverse condizioni ambientali o meteorologiche. Gli stessi sono le uniche persone autorizzate a fornire spiegazioni qualora ci fossero modifiche al programma.

Si cercherà, nel limite del possibile, di condurre tutti i partecipanti alla meta. Viene esclusa qualsiasi forma (seppur amichevole) di agonismo.

È severamente vietato allontanarsi dalla comitiva senza il consenso degli accompagnatori. Chi si discosta o abbandona il gruppo se ne assume la piena responsabilità.

Visto il carattere impervio del terreno su cui ci si muove durante le uscite, è obbligatorio calzare scarponi da montagna.

Scopi della Commissione TAM

La Commissione TAM, per il conseguimento degli scopi prefissati:

  • Studia e diffonde il rispetto per la natura e la cultura del territorio specie nell’ambito del Sodalizio e suggerisce iniziative promozionali;
  • Vigila e raccoglie tutte le segnalazioni sulle iniziative che minacciano l’integrità dell’ambiente;
  • Verifica l’operato delle amministrazioni fornendo suggerimenti costruttivi di appoggio all’azione istituzionale;
  • Suggerisce al Consiglio Centrale le iniziative adeguate a contrastare ogni manomissione dell’ambiente montano;
  • Cura i rapporti con le analoghe Commissioni del Club Alpino Italiano e con le associazioni che si prefiggono la tutela dell’ambiente naturale.